de fr it

HeinrichHolzhalb

1638 Zurigo, 1691 Vienna, rif., poi catt., di Zurigo. Figlio di Bernhard, pittore su vetro, e di Magdalena Meyer. Nel 1658 si convertì al cattolicesimo e divenne frate laico nell'ordine dei gesuiti a Vienna (provincia austriaca). Proseguì il suo precedente mestiere di fabbricante di oggetti in ferro battuto e nel contempo fu pittore su vetro (Graz, Vienna, Passau, Linz e Györ), architetto e capomastro. Le vetrate artistiche e le opere in ferro battuto realizzate nel noviziato di S. Anna a Vienna e nel collegio di Passau sono di particolare pregio. La sua opera attende tuttora uno studio più accurato.

Riferimenti bibliografici

  • HS, VII, 459
  • F. Strobel, Schweizer Jesuitenlexikon, ms., 1986, 266
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1638 ✝︎ 1691

Suggerimento di citazione

Fink, Urban: "Holzhalb, Heinrich", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.11.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025218/2006-11-23/, consultato il 05.12.2020.