de fr it

JosefScherrer

22.3.1891 Wittenbach, 17.6.1965 San Gallo, catt., di Mosnang, dal 1924 di San Gallo. Figlio di Johann Ambros, postino, cantoniere e bidello, e di Maria Hollenstein. (1912) Maria Brisig, figlia di Josef Anton, calzolaio. Dopo un apprendistato commerciale, lavorò in un'azienda tessile. Fu segr. della Federazione cristiana sviz. degli operai tessili (1910-16), segr. centrale della Federazione centrale sviz. delle org. cristiano-sociali (1916-19), direttore dell'Ufficio cant. delle derrate alimentari (1917-19), segr. generale e pres. dell'Unione cristiano-sociale dei lavoratori (1919-52). Dal 1911 al 1956 presiedette il partito cristiano-sociale del cant. San Gallo, che rappresentò in Gran Consiglio (1912-36); quale deputato catt.-conservatore dell'ala cristiano-sociale al Consiglio nazionale (1919-51) si occupò di questioni di politica sociale, di diritto del lavoro e di politica finanziaria. Fu inoltre pres. della Federazione intern. dei sindacati cristiani (1920-28) e dell'Unione cristiano-sociale intern. (dal 1948). Nel ventennio 1920-40 sostenne un ordinamento di tipo corporativistico. Con conferenze e pubblicazioni contribuì in maniera determinante alla diffusione del movimento cristiano-sociale in Svizzera. Nel 1952 l'Univ. di Friburgo gli conferì il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 582
  • W. Baumgartner, Die Christlichsoziale Partei des Kantons St. Gallen 1911-1939, 1998, 282-295
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF