de fr it

Henggeler

Tavola realizzata per i 50 anni delle filature di Ägeri. Litografia, 1884 (Staatsarchiv Zug, Archiv der Spinnereien Ägeri, P 3.2.139).
Tavola realizzata per i 50 anni delle filature di Ägeri. Litografia, 1884 (Staatsarchiv Zug, Archiv der Spinnereien Ägeri, P 3.2.139). […]

Gli H. sono una delle sette antiche fam. della valle di Ägeri (ZG) che detenevano il diritto di prelazione tra il com. di Oberägeri e quello di Unterägeri: cioè che a seconda del luogo di residenza beneficiavano del diritto di sfruttamento dei beni comuni delle due comunità di villaggio. La fam. è forse originaria del cant. Svitto, dove alcuni H. sono attestati nel quartiere di Arth fino alla fine del XVIII sec. come fruitori dei beni comuni e un Ulrich nel 1366 quale Ammann dei signori von Hünenberg. Il Ruedi H., detto Jostjakob, cit. nel 1392, coincide forse con lo Jost Jakob che fu Landamano di Svitto. Nella valle di Ägeri gli H. sono attestati dal 1401 con Heini. Appartenenti al ceto contadino, fino al XIX sec. non ebbero praticamente importanza in ambito politico, militare, ecclesiastico o economico; il loro primo rappresentante nel Consiglio della città di Zugo e del baliaggio fu Wilhelm (1671-1731). L'ascesa della fam. iniziò con Johann Melchior (1731-1816), Consigliere dal 1786, che nel 1799 divenne sindaco di Unterägeri. Numerosi suoi discendenti, tra cui suo figlio Johann Josef (1771-1852), sindaco, e i suoi abiatici Meinrad (->), Wolfgang (->) e Franz Josef (1812-1875), presero parte alla fondazione e alla direzione delle filature di Unterägeri (1836) e di Neuägeri (1846), le prime fabbriche del cant. Uno dei finanziatori della stessa fu Joseph Christoph (->), lontano parente di questi ultimi e primo degli H. a rivestire le massime cariche politiche sul piano cant.; alcuni dei suoi figli e abiatici, come Wolfgang (->), ebbero funzioni dirigenziali nelle filande. Tra i suoi discendenti figurarono anche numerosi medici ed ecclesiastici, tra cui Rudolf (->), benedettino e storico. Dal 1848 al 1900 gli H. furono probabilmente la fam. più importante del cant.; annoverarono otto dei 71 membri del Consiglio di Stato zughese, appartenenti però a schieramenti politici diversi. La fam. fu caratterizzata da uno stretto legame tra élite politica ed economica: quattro dei direttori delle filande furono Consiglieri di Stato e uno Consigliere nazionale.

Riferimenti bibliografici

  • R. Henggeler, Die Henggeler, 1934
  • Ägerital - seine Geschichte, 2003