de fr it

Letter

Fam. del cant. Zugo. Nel 1318 un certo H. am Lette (di Baar) fu censuario dell'abbazia di Fraumünster a Zurigo. Nel 1457 un Cläwi acquisì la cittadinanza di Zugo. In città e nell'intero cant. la fam., benché mai numerosa, non tardò ad acquisire una notevole importanza, annoverando fino al 1798 tre Ammänner e due balivi fed. Al più tardi nel 1472 Nikolaus (->), probabilmente il cit. Cläwi, divenne membro del Consiglio cittadino, in cui i L. furono quasi sempre rappresentati fino al XIX sec. Diversi L. ricoprirono le cariche di balivi nei baliaggi della città o di scoltetti del Gran Consiglio cittadino che vigilava sulla moralità e sul carnevale. Numerosi esponenti della fam. furono preti secolari, monaci o suore (dal 1600 oltre un terzo dei membri adulti). Fino al XVII sec. vari L. furono capitani al servizio straniero (soprattutto della Francia). Markus (1785-1825) e suo fratello Franz (->), con cui si estinse il ramo cittadino, servirono l'Olanda, mentre Karl Franz (->), un terzo fratello, fu colonnello nello Stato maggiore generale e segr. dell'autorità militare fed. di vigilanza; tutti e tre furono capitani generali zughesi, ossia comandanti in capo delle truppe cant. Ad Ägeri, dove è attestata dal tardo XIV sec., la fam. ebbe una certa notorietà con Gallus (->).

Riferimenti bibliografici

  • A. Iten, E. Zumbach, Wappenbuch des Kantons Zug, 19742