de fr it

Alioth

Fam. di Basilea (dal 1840) e di Arlesheim (dal 1854), anticamente originaria di Bienne, dove gli Alliots sono attestati come artigiani, in alcuni casi anche come Granconsiglieri. La fam. ottenne la cittadinanza di Bienne già prima del 1600; primo esponente noto è Claudius Alliot (Alliou, 1580-1650). Capostipite del ramo di Basilea e di Arlesheim fu un suo discendente dell'ottava generazione, Johann Siegmund (->), che nel 1824 fondò a Basilea la J. S. Alioth & Co, prima fabbrica meccanica di filaticcio dell'Europa continentale; a lui si deve l'acquisto, ad Arlesheim, della residenza signorile Andlauerhof e del castello di Birseck. Sotto la direzione di suo figlio Daniel August (->) la ditta fu trasferita ad Arlesheim. Nel 1873, in seguito a difficoltà economiche, essa fu assorbita dalla soc. in accomandita per azioni Chancel, Veillon, Alioth & Co; la liquidazione dell'azienda fam. venne decisa nel 1881. La fabbrica di Arlesheim fu rilevata dalla ditta denominata Industriegesellschaft für Schappe; fu chiusa definitivamente nel 1977. La fabbrica di materiale elettrico fondata nel 1881 da Ludwig Rudolf (->) si fuse nel 1911 con la BBC.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StABS
  • J. P. Zwicky von Gauen (a cura di), Schweizerisches Familienbuch, 1, 1945
  • C. Burckhardt-Sarasin, Das Archiv der Firma J.S. Alioth und Cie Basel-Arlesheim, 1824-1871, ms., 1949
  • Schappe: Die erste Fabrik im Baselbiet, cat. mostra Arlesheim, 1993