de fr it

Schwabe

Fam. basilese, i cui capostipiti furono i fratelli Benno (->), Hugo (1847-1899) e Alwin (1852-1923) di Hanau (Assia) e Francoforte sul Meno. I primi due acquisirono la cittadinanza di Basilea risp. nel 1891 e nel 1887. Nel 1868 Benno rilevò la Schweighauser'sche Verlagsbuchhandlung di Basilea, casa editrice, libreria e tipografia, di cui proseguì l'attività con il proprio nome. Nel 1877 Hugo acquisì il quotidiano liberale radicale Der Schweizerische Volksfreund (dal 1888 National-Zeitung), dal 1892 diresse lo Stadttheater di Basilea e dal 1893 fece parte del Gran Consiglio basilese. I discendenti delle generazioni successive furono in parte pure editori, come ad esempio Hansrudolf, che fondò la casa editrice Pharos (1958). Max (1874-1943), figlio di Benno, giurista, nel 1931 divenne pres. del tribunale cant. di Basilea Campagna. Suo fratello minore Julius (1892-1980) si distinse nello studio dei simboli.

Riferimenti bibliografici

  • F. Hieronymus, 1488 Petri - Schwabe 1988, 1997