de fr it

Balbani

Importante fam. di notabili originaria di Lucca ed emigrata a Ginevra nel XVI sec.; si estinse con la prima generazione. Signori di Aquilata e di Balbano, menz. dal XII sec., dal XVI sec. i B. fecero parte della cittadinanza di Lucca, che governava la città e parallelamente praticava l'arte della seta. Associati e alleati ad altre fam. locali di notabili e di mercanti-banchieri, nel XVI sec. i B. occupavano un posto di primo piano sulle piazze di Anversa, Lione, Parigi e Londra. Un membro della fam., Agostino (1482-1534), avrebbe diffuso per primo la Riforma a Lucca. Numerosi suoi discendenti si stabilirono a Ginevra: suo figlio Niccolò (1522-1587), cittadino dal 1560 e pastore della Chiesa it. dal 1561 alla morte, Enrico (1542-1595), mercante-banchiere e agente di Enrico IV in questa città, Manfredi (->) e Cesare (->).

Riferimenti bibliografici

  • V. Burlamacchi, Libro di ricordi degnissimi delle nostre famiglie, a cura di S. Adorni-Braccesi, 1993
  • A. Pascal, Da Lucca a Ginevra, 1935
  • DBI, 5, 315-354
  • AA. VV., I lucchesi a Ginevra da Giovanni Diodati a Jean Alphonse Turrettini, 1996