de fr it

Reverdin

Fam. di Ginevra originaria di Coignet presso La Mure nel Delfinato. Il primo a trasferirsi a Ginevra nel 1702 fu probabilmente Jean, rifugiato ugonotto, figlio di Jacques, agricoltore. Suo nipote Jean (1688-1763), carpentiere, ottenne lo statuto di habitant nel 1719. Nipote di quest'ultimo, Jacques (1708-1787), tintore, divenne habitant nel 1744. Nel XIX sec. i R si distinsero spec. nelle arti e nelle scienze. François-Gédéon (1772-1828), allievo di Jacques-Louis David a Parigi, dove visse dal 1794 al 1816, fu pittore e diresse la scuola di disegno della Soc. delle arti di Ginevra dal 1816, mentre suo figlio Adolphe (->) fu architetto, come il figlio di quest'ultimo Emile (->). Pure figli di Adolphe, Frédéric (->) fu chimico e François (1856-1942) ingegnere. Numerosi R. intrapresero la carriera medica, come Jaques Louis (->), ulteriore figlio di Adolphe, Auguste (->), Isaac (1884-1940) e Albert (1881-1929), tutti chirurghi. Nel XX sec. Louis (->) fu specialista di Preistoria, Henri (1880-1975) professore di filosofia dell'Univ. di Ginevra, dove insegnò anche suo figlio Olivier (->), distintosi in ambito politico e giornalistico. Jacques (∗︎1941), figlio di quest'ultimo, è stato tra l'altro ambasciatore straordinario e plenipotenziario di Svizzera in Giappone (2002-06).

Riferimenti bibliografici

  • Carte Barde presso AEG
  • AA. VV., Dynasties genevoises, 2006