de fr it

Geiger

Fam. di Appenzello e Oberegg. Il ramo di Appenzello, che risale a Uli ab dem unteren Hirschberg (prima del 1340, dopo il 1399), divenne dagli inizi del XVII sec. una delle principali fam. dirigenti di Appenzello Interno. La loro posizione, raggiunta grazie alla ricchezza e all'abilità politica, si consolidò nel sec. successivo attraverso legami matrimoniali con l'oligarchia locale (Schloss-Sutter, Bischofberger, Fässler, Hautle). I G. ebbero successo nel servizio mercenario e nel commercio di tessili; le relazioni commerciali con i territori dell'abbazia di San Gallo sono attestate anche dalla provenienza da quelle regioni delle spose di diversi membri della fam. A cavallo tra il XIX e XX sec. ebbe rilievo locale Oskar, albergatore, Consigliere liberale (1892-1905) e sindaco del com. di Appenzello (1902-04); le sue ricerche genealogiche e di storia locale sono ancora oggi apprezzate.

Riferimenti bibliografici

  • AWG, 88-91
  • H. Bischofberger, «Oskar Geiger», in IGfr., 38, 1997, 64