de fr it

Giovanni MariaNosseni

1.5.1544 Lugano, 20.9.1620 Dresda, catt., dal 1576 rif., di Lugano. Figlio di Bernardino Zamelino e di Lucia Verda. 1) (1577) Elisabeth Unruh; 2) (1595) Christiane Hanitzsch; 3) (1609) Anna Maria von Rhenen. La sua formazione non è nota. Scultore, architetto, pittore, scrittore e collezionista attivo in Germania, dal 1575 operò alla corte di Dresda, dove fu pure a capo di una fiorente bottega. La sua opera principale fu la trasformazione del coro del duomo di Freiberg in mausoleo dei principi elettori di Sassonia (1585-94). Altri suoi progetti sono perduti: il Lusthaus di Dresda (1591), il mausoleo del conte Ernst von Schaumburg a Stadthagen (1608-16) e la sua tomba nella chiesa di S. Sofia a Dresda (1616). Nel 1602 pubblicò una raccolta di sonetti in onore della casa di Sassonia. Ebbe un ruolo importante nella diffusione del manierismo it. in Sassonia.

Riferimenti bibliografici

  • The Dictionary of Art, 23, 1996, 252 sg.
  • Fasto principesco: la Corte di Dresda 1580-1620, cat. mostra Roma, 2005, 34-45
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.5.1544 ✝︎ 20.9.1620

Suggerimento di citazione

Calderari, Lara: "Nosseni, Giovanni Maria", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.04.2008. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025601/2008-04-04/, consultato il 27.10.2020.