de fr it

GeorgesAuzière

4.2.1735 Ginevra, data e luogo del decesso sconosciuti, rif., natif, discendente da una fam. di Saint-Laurent (Liguadoca, F), che nel 1697 ottenne lo statuto di habitant. Figlio di Daniel, sarto, e di Madeleine Rebour. (1763) Etiennette Rittel, figlia di Jacob, patrizio (citoyen) di Ginevra. Montatore di casse di orologio, A. fu uno dei capi dei natifs. Arrestato a due riprese (aprile 1766 e febbraio 1770), fu condannato all'esilio a vita. Si stabilì allora a Versoix, dove aprì una fabbrica di orologi che non ebbe successo. Dopo la promulgazione dell'Edit bienfaisant (1781) tornò a Ginevra. Nel 1790 aderì al partito degli Égaliseurs. Accusato di aver fomentato la rivolta degli ab. del mandement di Peney, nell'aprile del 1791 fu arrestato, condannato a 20 anni di esilio e privato della cittadinanza. Da quel momento non se ne ha più notizia.

Riferimenti bibliografici

  • L. Sordet, Dictionnaire des familles genevoises, ms., 1, s.d., 48 sg. (presso AEG)
  • Histoire de Genève des origines à 1798, 1951, 457-459, 500
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF