de fr it

GuillaumeCayla

GuillaumeFuzier-Cayla

28.12.1746 Ginevra, 25.7.1794 Ginevra, rif., membro di una fam. ugonotta, di Ginevra. Figlio di Guillaume, commerciante, membro del Consiglio dei Duecento, e di Jeanne Marie Vial de Beaumont. 1) Judith Vial de Beaumont, sua cugina, figlia di René-Vincent, syndic; 2) Marguerite Bertrand, figlia di Simon, commerciante. Dal 1775 fece parte del Consiglio dei Duecento; fu uditore (dal 1779), membro del Piccolo Consiglio e castellano di Jussy (dal 1782). Nel 1787 e nel 1791 venne eletto syndic. Esponente del partito degli ultra-negativi o costituzionari, C. venne imprigionato durante la sommossa dei natifs nell'aprile del 1782; fu poi liberato in luglio, quando le potenze straniere intervennero per ristabilire il patriziato al potere. Nell'estate del 1794, all'epoca del Terrore ginevrino, il tribunale rivoluzionario lo condannò, in quanto aristocratico, all'esilio e alla confisca dei beni; ma poi, a causa di pressioni popolari, venne fucilato.

Riferimenti bibliografici

  • Histoire de Genève des origines à 1798, 1951, 472, 518
  • Le Refuge huguenot en Suisse, cat. mostra Losanna, 1985, 102 sg., 136-138, 154 sg.
  • E. Golay, Quand le peuple devint roi, 2001
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF