de fr it

Ami deChapeaurouge

Menz. dal 1527, ca. 1544, di Ginevra. Figlio di Jean, detto Anzod, e di Amédéa Prévôt. Antoina Poterel, figlia di Pierre. C. fu tesoriere, Consigliere (1527) e syndic (1534 e 1538). Nel 1536 divenne castellano nelle terre del capitolo cattedrale di Ginevra. Partecipò all'introduzione della Riforma come capo degli Eidguenots. Inviato nel 1539 a Berna, fu uno dei tre firmatari del trattato di Articulans che privava Ginevra di quasi tutti i suoi diritti sulle terre di S. Vittore e del capitolo, trattato mai ratificato dal Consiglio. C. fu condannato a morte in contumacia nel 1540.