de fr it

AmblardCorne

1514, 22.7.1572 Ginevra, catt. poi rif., di Ginevra. Figlio di Pierre, Consigliere, e di Jeanne Dalmais, risposatasi con François Bonivard. Jeanne Franc, figlia di Domeyne, ricco mercante di origine piemontese, cittadino di Ginevra nel 1511. Mercante, C. entrò nel Consiglio dei Duecento nel 1533 e in quello dei Sessanta nel 1536. Fu membro del Piccolo Consiglio dal 1537 fino alla morte, guardiano della moneta (1539), syndic (1542), tenente nel 1548 e nel 1557. Nominato tesoriere nel 1544, rassegnò le dimissioni nel febbraio del 1545, denunciando pubblicamente il lassismo che regnava nella gestione finanziaria della Repubblica e la corruzione che ne derivava. Sconfessato dal Consiglio ma sostenuto dal popolo, C. venne eletto syndic l'anno successivo dopo essersi presentato come capolista per la città bassa, e poi rieletto, ogni quattro anni, fino al 1570.

Riferimenti bibliografici

  • J.-F. Bergier, «La démission du trésorier A. Corne», in Mélanges offerts à Paul-Edmond Martin, 1961, 447-466
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF