de fr it

IsaacCornuaud

15.8.1743 Ginevra, 3.12.1820 Ginevra. Figlio di Gaspard, natif di Ginevra, orologiaio, contabile dal 1750, e di Adrienne-Madeleine Gaudy, appartenente a una fam. di patrizi (citoyens). (1765) Marie-Judith Séchehaye, figlia di Louis-David, natif. Apprendista orologiaio all'età di 12 anni, lesse Voltaire e Rousseau. Non riuscendo a far prosperare il suo atelier, C. divenne maestro di aritmetica (1774) e quindi contabile (1775). Difensore nel 1770 della causa dei natifs, nel 1777 assicurò il proprio appoggio ai costituzionalisti (ex Négatifs) e, dal 1779 al 1782, si consacrò completamente alla politica. Polemista di talento, combatté i Représentants, a cui riuscì di strappare una parte dei natifs: ciò gli valse la direzione delle Messageries de France (1782-87) e la cittadinanza nel 1784. Dopo la sommossa del 1789 si ritirò a Veyrier, poi a Carouge e a Versoix. Su invito di Jacques Mallet-du Pan, nel 1792 si recò a Parigi, dove sostenne con i suoi scritti il partito monarchico. Ritornato a Ginevra quello stesso anno, si dichiarò favorevole all'uguaglianza politica. Incarcerato il 20.7.1794 per le sue passate attività, rilasciato il 6 agosto dal tribunale rivoluzionario, fu pres. del club rivoluzionario della Grille e membro della commissione della tassazione. Dopo il Terrore, prese parte attivamente alla riconciliazione del 21.9.1795. Favorevole all'annessione franc., fu nominato segr. generale alla prefettura del Lemano nel 1800. Nel 1801, dovendo essere trasferito a quella del Var, preferì ritirarsi a vita privata.

Riferimenti bibliografici

  • Mémoires de I. Cornuaud sur Genève et la Révolution de 1770 à 1775, a cura di E. Cherbuliez, 1912 (con biografia)
  • Ms. storici 357 presso AEG
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 15.8.1743 ✝︎ 3.12.1820