de fr it

AmiLe Fort

21.4.1642 Ginevra, 14.6.1719 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Jacques, mercante e droghiere, e di Françoise Lect. Fratello di François (->). Abiatico di Pierre Lect, procuratore generale. Nipote di Barthélemy Lect. (1666) Madeleine Mestrezat, figlia di Philippe Mestrezat. Studiò lettere e filosofia a Ginevra, conseguendo il dottorato in diritto nel 1663. Avvocato al parlamento di Parigi (1665), fu membro del Consiglio dei Duecento (1665), segr. di giustizia (1670), uditore (1671), castellano di Jussy (1676) e segr. di Stato (1679-84). Tra il 1684 e il 1719 fu per nove volte syndic e luogotenente (primo syndic nel 1712 e nel 1716). Come inviato di Ginevra presso Luigi XIV, L. chiese di sospendere le procedure avviate dal parlamento di Digione (1687) e di rinunciare alle pretese nei confronti dei beni detenuti da Ginevrini in Francia (1695). Nel 1689 ottenne dai cant. sviz. forniture di grano per Ginevra.

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 4, 300
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF