de fr it

AméLévrier

13.3.1524 Bonne (Savoia), di Ginevra. Figlio di Pierre, notaio, segr. ducale, procuratore fiscale, Consigliere e syndic. Studiò a Torino, conseguendo il titolo di dottore in diritto. Nel 1516 fu giudice vescovile per le cause penali (juge des excès). Nel Consiglio episcopale del 1524 difese i diritti del vescovo nei confronti di Carlo III, duca di Savoia, che voleva attribuire l'intera giurisdizione civile al visdomino, suo rappresentante legale. Arrestato dai funzionari ducali, fu giustiziato il giorno successivo.

Riferimenti bibliografici

  • V. van Berchem, «A. Lévrier: à l'occasion du 4e centenaire de sa mort (13 mars 1524)», in Etrennes genevoises, 1925
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1516 ✝︎ 13.3.1524