de fr it

PierreMussard

17.9.1690 Ginevra, 24.12.1767 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Bénigne, professore di diritto, e di Elisabeth Laurent. Celibe. Studiò a Ginevra, Halle e Valence, conseguendo il titolo di dottore in diritto nel 1717. Avvocato a Ginevra, fu professore onorario di diritto naturale e pubblico all'Acc. di Ginevra (1719-22). Fece parte dei Consigli dei Duecento (1721) e dei Sessanta (1729) e del Piccolo Consiglio (1735). Fu segr. di Stato (1738-49), tre volte syndic (1750-58) e una primo syndic (1762). La pop. gli fu a lungo ostile a causa della sua posizione durante i moti del 1734-38 (affare del Tamponnement). Fu il principale negoziatore ginevrino dei trattati di Parigi (1749) e di Torino (1754), relativi ai confini. Alla padronanza del diritto intern. pubblico e all'abilità nell'allestire piani unì una perfetta conoscenza dei titoli dello Stato, avendone classati e inventariati una gran parte in qualità di commissario generale della Camera dei feudi (1722-31).

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 4, 632
  • S. Rizzo, "Un petit Etat désire de se bien limiter avec ses voisins, surtout quand ce sont de grands princes ...", mem. lic. Ginevra, 2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Rizzo, Salomon: "Mussard, Pierre", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.02.2009(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025677/2009-02-10/, consultato il 06.12.2021.