de fr it

AmédéePorral

Ginevra, 1542 Ginevra, catt., poi rif., cittadino di Ginevra. Figlio di Pierre, cittadino, notaio, Consigliere e syndic, e di Mathia du Soex, figlia di Aymon, cittadino di Ginevra. Valentine Salomon detta Pasta, vedova di Claude. Dopo essere stato insegnante a La Charité-sur-Loire (Borgogna), nel 1518 fece ritorno a Ginevra. Notaio, fu syndic (1532, 1536, 1542), membro del Consiglio dei Venticinque (1533-35, 1537), ambasciatore permanente a Berna (1535), delegato alla Disputa di Losanna (1536), amministratore dell'ospedale (1537), commissario per i buoni costumi (1537) e membro del Concistoro (1541). Autore di pièce teatrali (1523, 1526), morì poco dopo essere stato scelto dal Consiglio per redigere le Chroniques della città (1542).

Riferimenti bibliografici

  • A. Roget, «Ami Porral, le patriote eidguenot», in Etrennes genevoises, 5, 1882, 147-180
  • F. Bonivard, Chroniques de Genève, a cura di M. Tripet, 2, 2004, X-XI