de fr it

JeanPortier

10.3.1534 Ginevra. Péronette Fusier. Notaio, fu segr. della corte episcopale e procuratore dell'Inquisizione nella diocesi di Ginevra (1530 -33). Nel dicembre del 1533 il vescovo Pierre de La Baume gli affidò una lettera indirizzata al Consiglio vescovile e al capitolo, con cui veniva annunciata la prossima nomina di un governatore friburghese incaricato di porre un freno all'eresia a Ginevra. Coinvolto nell'uccisione di un rif., fu arrestato il 3.3.1534. Dopo la scoperta della lettera nella sua abitazione, fu accusato di essere stato l'istigatore dell'omicidio, condannato a morte e giustiziato.

Riferimenti bibliografici

  • H. Naef, Les origines de la Réforme à Genève, 2 voll., 1968
Link
Scheda informativa
Dati biografici Prima menzione 1530 ✝︎ 10.3.1534

Suggerimento di citazione

Tripet, Micheline: "Portier, Jean", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 12.04.2012(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025687/2012-04-12/, consultato il 25.07.2021.