de fr it

Christian vonCastelberg

Christian von Castelberg, inginocchiato, e il Landrichter Gregor von Sax, dietro di lui in piedi, ricevono il cardinale Carlo Borromeo durante la sua visita a Disentis nel 1581. Pala d'altare nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista a Disentis, 1800 ca. © Fotografia abate Daniel Schönbächler, Disentis.
Christian von Castelberg, inginocchiato, e il Landrichter Gregor von Sax, dietro di lui in piedi, ricevono il cardinale Carlo Borromeo durante la sua visita a Disentis nel 1581. Pala d'altare nella chiesa parrocchiale di S. Giovanni Battista a Disentis, 1800 ca. © Fotografia abate Daniel Schönbächler, Disentis. […]

22.2.1584, catt., di Disentis/Mustér. Figlio di Johann Christian e di Luzia Stöckl, di Hertenberg (Tirolo). Fratello di Sebastian (->). Dopo aver ottenuto nel 1554 dal vescovo di Coira l'autorizzazione a esercitare la cura d'anime, fu attivo nella parrocchia di Tavetsch (oggi Tujetsch). Nel 1566 le autorità del Comun grande della Cadi lo nominarono abate di Disentis; fu consacrato abate a Einsiedeln nel 1570, dopo la professione dei voti benedettini. Nel 1571 tutti i diritti e privilegi conventuali acquisiti gli furono confermati dall'imperatore Massimiliano II. Nel 1581 C. ricevette Carlo Borromeo a Disentis. Si distinse in particolare quale riformatore ecclesiastico e religioso nel convento e nella Cadi.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/1, 500
Link
Altri link
e-LIR
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ✝︎ 22.2.1584

Suggerimento di citazione

Ursus Brunold: "Castelberg, Christian von", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.04.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025720/2009-04-23/, consultato il 18.05.2022.