de fr it

WalterKoch

Manifesto pubblicitario per lo studio grafico dei fratelli Fretz a Zurigo, realizzato da Koch nel 1913 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).
Manifesto pubblicitario per lo studio grafico dei fratelli Fretz a Zurigo, realizzato da Koch nel 1913 (Museum für Gestaltung Zürich, Plakatsammlung, Zürcher Hochschule der Künste).

14.4.1875 Ottensen presso Altona (oggi Amburgo), 30.6.1915 Zurigo, cittadino ted. Figlio di Rudolf Wilhelm. Dopo la scuola di arti applicate di Amburgo, studiò con lo scultore Johann Böse (1893-96), ma in seguito ritornò alle arti applicate. Colpito da una malattia polmonare, nel 1898 si trasferì a Davos, dove fu molto attivo in ambito artistico e divenne l'antesignano delle tendenze artistiche ted. in Svizzera. A Davos ricevette numerosi incarichi per la creazione di manifesti turistici e lavorò come paesaggista. Le sue rappresentazioni della realtà alpina grigionese furono influenzate da Ferdinand Hodler ed Emil Cardinaux. Nel 1914 organizzò il padiglione dell'Esposizione nazionale destinato agli stabilimenti di cura di Davos, vincendo il gran premio dell'esposizione. Realizzò numerosi manifesti molto efficaci, spec. per gli enti del turismo grigionesi.

Riferimenti bibliografici

  • K. Wobmann, W. Rotzler, Touristikplakate der Schweiz, 1880-1940, 1980
  • B. Margadant, Das Schweizer Plakat: 1900-1983, 1983
  • K. Wobmann, M. Triet (a cura di), Swiss Sport Posters, 1983
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.4.1875 ✝︎ 30.6.1915