de fr it

François-LouisAllamand

Ritratto (pastello), realizzato attorno al 1770 da un artista ignoto (Musée historique de Lausanne).
Ritratto (pastello), realizzato attorno al 1770 da un artista ignoto (Musée historique de Lausanne).

16.1.1709 Vevey, 3.4.1784 Losanna, rif., di Rougemont. Figlio di Thomas, professore al collegio di Losanna, e di Anne-Gabrielle Marchandon des Marets, figlia di Jacques, professore all'Acc. di Losanna; fratello di Jean-Nicolas-Sébastien (->). Marie-Elisabeth Perret, figlia di Vincent, pastore e decano a Vevey (separazione nel 1741). Studiò teol. a Losanna e nel 1732 fu consacrato pastore. Fu pastore supplente a Vevey. Dal 1741 al 1748 fu precettore in Francia, nei Paesi Bassi e in Germania. Tornato nel Paese di Vaud, esercitò il ministero pastorale successivamente a Ormont-Dessus, Bex e Corsier (oggi Corsier-sur-Vevey) dal 1748 al 1772. Candidato sin dal 1751 a una cattedra all'Acc. di Losanna, fu nominato professore di greco e di morale soltanto nel 1773. Nel 1744-45 intervenne nel dibattito in corso nella Chiesa rif., condannando le assemblee dell'Eglise du Désert. Confutò Diderot (Pensées anti-philosophiques, 1751) e Paul Henry Thiry d'Holbach (L'Anti-Bernier, ou nouveau dictionnaire de théologie, 1770), il che gli valse l'approvazione di Charles Bonnet. Suscitò l'ammirazione del giovane Edward Gibbon; tra il 1755 e il 1772 intrattenne rapporti epistolari con Voltaire, che gli inviò le proprie opere, accettò le sue critiche e lo invitò a Ferney; di questo scambio epistolare si conservano ca. 40 lettere.

Riferimenti bibliografici

  • H. Vuilleumier, Histoire de l'Eglise réformée du Pays de Vaud sous le régime bernois, 4, 1933, 287-300, 450-454
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.1.1709 ✝︎ 3.4.1784