de fr it

Jean-AndréDeluc

16.10.1763 Ginevra, 14.5.1847 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Guillaume-Antoine (->). (1846) Henriette-Louise Arnaud, figlia di Lazare. Studiò diritto all'Acc. di Ginevra, nel 1788 diventò avvocato e nel 1791 conseguì il dottorato in diritto a Gottinga. Acquisì una solida cultura scientifica e contribuì ad arricchire la collezione di fossili di suo zio Jean-André (->). Dopo essere stato a lungo istitutore in Inghilterra, rientrò a Ginevra, dove redasse numerosi studi di geologia e di meteorologia, in particolare sull'origine dei blocchi erratici di cui è disseminato il bacino del Lemano (apparsi nella Bibliothèque universelle, nei Mémoires de la Société de physique et d'histoire naturelle de Genève o negli Annales de chimie). Come storico e cultore di teol. D. pubblicò in particolare una Histoire du passage des Alpes par Annibal (1818), all'origine di un'accesa polemica, e l'opera Eclaircissements sur l'Apocalypse (1832).

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 3, 69 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.10.1763 ✝︎ 14.5.1847

Suggerimento di citazione

Sigrist, René: "Deluc, Jean-André", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.08.2005(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025884/2005-08-22/, consultato il 19.04.2021.