de fr it

FrancescoRiva

8.10.1757 Lugano, 19.3.1834 Lugano, catt., di Lugano. Figlio di Giulio Giuseppe, membro del Consiglio del borgo, e di Francesca nata R. Abiatico di Rodolfo Giovanni (->). Allievo dei padri somaschi a Lugano e del collegio Elvetico a Milano, studiò teol. a Como. Vicario foraneo e arciprete coadiutore (1780), poi arciprete (1781-1834) di Lugano, non tardò a manifestare sentimenti giansenistici e democratici. Fautore, al fianco di altri religiosi quali l'abate Giuseppe Vanelli e Modesto Farina, del rinnovamento politico dei baliaggi, nel 1798 fu vicino ai filocisalpini. In seguito ai disordini antifranc. dell'aprile del 1799 si rifugiò a Como per oltre un anno. Tornato nel Ticino, si impegnò per la difesa dei diritti politici degli ecclesiastici.

Riferimenti bibliografici

  • Storia della famiglia Riva, 1, 1971, 314-320
  • HS, II/1, 133
  • F. Panzera, Società religiosa e società civile nel Ticino del primo Ottocento, 1989
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 8.10.1757 ✝︎ 19.3.1834
Classificazione
Religione (cattolicesimo)

Suggerimento di citazione

a Marca, Andrea: "Riva, Francesco", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.11.2014. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025912/2014-11-19/, consultato il 26.10.2020.