de fr it

Johann HeinrichGleser

27.6.1734 Basilea, 16.2.1773 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Georg Martin, panettiere, e di Magdalena Weitnauer. (1762) Maria Katharina Knöpf, figlia di Hans Jakob, cambista. A Basilea conseguì il magister artium (1751) e poi studiò diritto. Dal 1759 al 1763 tenne corsi di storia sviz. all'Univ. Nel 1760 fu candidato alla cattedra basilese di diritto naturale e delle genti, presentando un saggio sui patti dei Conf.; nell'appendice pubblicò per la prima volta il Patto fed. del 1291 dimostrandone l'autenticità. Nonostante il suo talento e l'appoggio ripetuto di Isaak Iselin, non fu eletto. Rilevò invece la panetteria del padre. Fu scrivano della corporazione dei panettieri (1760) e rappresentò quest'ultima al Gran Consiglio (1763, Sechser). Nel 1772 fu eletto segr. (accedens), in un primo tempo non retribuito, della cancelleria cant.

Riferimenti bibliografici

  • M. Sieber, «J. H. Gleser (1734-1773) und die Wiederentdeckung des Bundesbriefes von 1291», in BZGA, 91, 1991, 107-128
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF