de fr it

Bernhard LudwigGöldlin

20.8.1723 Lucerna, 2.5.1785 Inwil, catt., di Lucerna. Figlio di Jakob Ludwig, farmacista. Dopo il collegio gesuita a Lucerna, frequentò il collegio Elvetico di Milano, dove entrò in contatto con il consigliere papale Lodovico Antonio Muratori, sostenitore della Riforma catt. Nel 1746 fu ordinato sacerdote e ottenne il dottorato in teol. Lo stesso anno rese visita a Johann Jakob Bodmer, con cui era in contatto epistolare. Fu vicario a Büron (1747-48), parroco al grande ospedale di Lucerna (1750), poi a Romoos (1754) e Inwil (dal 1763) e camerario del capitolo di Hochdorf (dal 1773). Esponente dell'Illuminismo della Svizzera centrale, tentò di conciliare ortodossia religiosa e ragione. Prendendo esempio dai prot., diede molto rilievo alla predicazione. Sostenne un cristianesimo interiorizzato, teso all'essenziale, e la tolleranza interconfessionale. Fu inoltre il promotore della chiesa parrocchiale barocca di Inwil, consacrata nel 1778.

Riferimenti bibliografici

  • H. Wicki, «B. L. Göldlin 1723-1785», in Festschrift Oskar Vasella, 1964, 456-500
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 20.8.1723 ✝︎ 2.5.1785

Suggerimento di citazione

Marti-Weissenbach, Karin: "Göldlin, Bernhard Ludwig", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.11.2005(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/025951/2005-11-25/, consultato il 26.01.2021.