de fr it

Georges-LouisLe Sage de la Colombière

9.1.1676 La Colombière presso Couches (Borgogna), 5.2.1759 Ginevra, rif., cittadino franc. Figlio di François, signore di Saint-Martin-de-Commune e di Le Villars (Borgogna), e di Anne d'Aubigné. (1721) Anne-Marie Camp, figlia di Christian. Studiò filosofia e teol. a Ginevra e nel 1700 partì per l'Inghilterra, dove risiedette fino al 1711 (salvo un soggiorno di un anno all'Aia nel 1705). Avvicinatosi alle teorie di Robert Boyle a Oxford, fu insegnante a Londra. Tornato a Ginevra, tenne un corso di fisica e matematica molto seguito, in cui sostenne una concezione atomistica della materia. Conciliante in ambito religioso, fu autore di varie opere destinate a un pubblico non acc., tra cui Remarques sur l'Angleterre (1715), Des corps terrestres et des météores (1730), Cours abrégé de physique (1730), Eléments de mathématiques (1733) e, soprattutto, De la lumière, des couleurs, et de la vision, suivant les principes du chevalier Newton (1729), primo testo di divulgazione delle teorie newtoniane nel campo dell'ottica in lingua franc.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BGE
  • A. Gür, «L'affaire G.-L. Le Sage», in BHG, 14, 1968, 77-94
  • Livre du Recteur, 4, 322
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Georges-Louis Le Sage
Dati biografici ∗︎ 9.1.1676 ✝︎ 5.2.1759