de fr it

MichelLullin de Châteauvieux

15.9.1695 Ginevra, 19.3.1781 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Charles, Consigliere e syndic, e di Marthe Humbert. Abiatico di Jean-Antoine Lullin (->). (1720) Suzanne Saladin, figlia di Antoine, uditore e membro del Consiglio dei Duecento. Fu signore di Châteauvieux, Challex (Pays de Gex) e Confignon. Studiò filosofia a Ginevra. Fu avvocato (1714), Consigliere (1738), castellano di Peney (1738), tre volte syndic (1740-48) e sette volte primo syndic (1752-76). Autore di numerosi e innovativi trattati di agronomia, può essere considerato uno dei fondatori di tale disciplina a Ginevra. L'invenzione della sua seminatrice (1754) fu tra le principali dell'epoca. Fu in corrispondenza con l'agronomo franc. Henri Louis Duhamel du Monceau, che pubblicò le lettere di L. nel Traité de la culture des terres suivant les principes de M. Tull, Anglois (in sei volumi, 1750-56). L. vi descriveva la situazione dell'agricoltura ginevrina, proponendo diversi miglioramenti.

Riferimenti bibliografici

  • Livre du Recteur, 4, 379
  • D. Zumkeller, «Une innovation genevoise», in Revue du Vieux Genève, 1981, 8-10
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF