de fr it

JacquesPeschier

6.7.1769 Ginevra, 7.1.1832 Ginevra, rif., di Ginevra. Figlio di Charles-Antoine, farmacista, e di Jacqueline Laurens. (1796) Jeanne-Claire Fazy, figlia di Jean-Louis, fabbricante di indiane, pronipote di Antoine Fazy. Dopo gli studi di filologia (dal 1786) e filosofia (dal 1788) a Ginevra, e di farmacia e chimica a Berlino, superò gli esami di farmacista a Ginevra (1795) e nel 1817 rilevò la farmacia paterna. Grazie alla produzione di un estratto essenziale di radici di felce, ebbe molto successo nella lotta contro il verme solitario. Scoprì l'acido aconitico, isolò l'acido tannico di ratania e nel 1792 confermò l'esperimento di Antoine-Laurent de Lavoisier che consisteva nel formare ossigeno bruciando calce di mercurio. P. inoltre isolò il titanio, analizzò le sorgenti minerali di Schinznach e Yverdon e studiò l'effetto degli acidi sulla salicina. Inoltre fabbricò diluizioni omeopatiche. Fu membro della Soc. di fisica e di storia naturale (dal 1816) e membro ordinario della Soc. delle arti di Ginevra (dal 1819).

Riferimenti bibliografici

  • F. Ledermann (a cura di), Festschrift zum 150jährigen Bestehen des Schweizerischen Apothekervereins, 1993, 269
  • K.-R. Reichenbach, J. Peschier (1769-1832), 2001 (con elenco delle op.)
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.7.1769 ✝︎ 7.1.1832