de fr it

FelixPlatter

1.8.1605 Basilea, 3.6.1671 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Thomas (->). Nipote di Felix (->). (1629) Helena Bischoff, figlia di Nicolai. Ottenne il titolo di magister artium (1624) e studiò medicina a Basilea (1624-26) e poi, dal 1627 al 1629 a Montpellier, in Inghilterra e a Leida. Nel 1629 conseguì il dottorato in medicina a Basilea e aprì uno studio medico. Fu professore di logica (1630-33) e di fisica (1633-56) all'Univ. di Basilea (rettore 1651-52). Nel 1651 venne eletto medico cittadino. Fu inoltre signore giustiziere (1656) e membro del Consiglio (1664). Pubblicò diversi saggi redatti nell'ambito di dispute scientifiche e una raccolta di storie cliniche (Mantissa observationum selectiorium, pubblicata a cura di Franz P. nel 1680).

Riferimenti bibliografici

  • A. Burckhardt, Geschichte der medizinischen Fakultät zu Basel 1460-1900, 1917, 175-176
  • W. Rother, Die Philosophie an der Universität Basel im 17. Jahrhundert, 1980, 188-191
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Marti-Weissenbach, Karin: "Platter, Felix", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 28.10.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/026098/2009-10-28/, consultato il 28.01.2021.