de fr it

Andreas Rosius aPorta

16.11.1754 Fideris, 10.8.1838 Ftan, rif., di Ftan. Figlio Johann Rosius, pastore rif., e di Anna Bonorand. (1799) Barbla Steiner, di Lavin. Dopo una formazione curata dal padre, fu preparato all'attività pastorale da Andreas Zanuck a Seewis im Prättigau. Nel 1776 fu ammesso al sinodo retico. L'anno seguente fu docente e studente all'ist. Philanthropinum di Marschlins; fu poi precettore dei due figli di Ulysses von Salis a Digione e cappellano militare in Francia e Corsica (1778-92). Nel 1793 fondò una scuola privata a Ftan, che diresse con successo fino al 1829, nonostante un incendio (1794) e i disordini degli anni 1799-1801. Il suo diario rivela principi didattici moderni, basati su una formazione generale e probabilmente ispirati negli ultimi anni alla pedagogia di Johann Heinrich Pestalozzi. Fu inoltre autore di un manuale destinato alla scuola elementare rom. (Il magister amiaivel, 1819).

Riferimenti bibliografici

  • Bedeutende Bündner aus fünf Jahrhunderten, 1, 1970, 383-387 (con elenco delle op.)
  • P. E. Grimm, Ftan 1793: Institut à Porta, 1993
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ≈︎ 16.11.1754 ✝︎ 10.8.1838

Suggerimento di citazione

Marti-Weissenbach, Karin: "Porta, Andreas Rosius a", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.09.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/026100/2010-09-29/, consultato il 28.10.2021.