de fr it

PancracePython

ca. 1566 Friburgo, 1648 Friburgo, catt., di Friburgo. Figlio di Hans il Vecchio, balivo e tesoriere. (poco prima del 1597) Barbara Vögeli. Conseguì il titolo di magister philosophiae presso il collegio Saint-Michel a Friburgo (1586). Capitano nei Paesi Bassi spagnoli, fu membro del Consiglio dei Sessanta (1598), Grossweibel (1600-03), scoltetto di Estavayer-le-Lac (1603-08), preposto al sale (1608-12), commissario generale (1616), membro del Consiglio segreto (1619), alfiere della "bandiera" dell'Hôpital (1620-23) e membro del Piccolo Consiglio (1623). Nel 1627 fu accolto nel patriziato cittadino di Friburgo. Sostenitore dei gesuiti, tenne un discorso di saluto in lat. in occasione dell'arrivo a Friburgo di Pietro Canisio (1580), per cui aveva grande ammirazione. Durante il processo per la beatificazione del gesuita ted. intervenne come testimone.

Riferimenti bibliografici

  • A.-J. Marquis, Le collège Saint-Michel de Fribourg (Suisse), sa fondation et ses débuts, 1579-1597, 1969, 84 sg.