de fr it

MarkusRütimeyer

14.2.1580 (Marx) Aarau, 10.1.1647 Berna, rif., di Aarau, dal 1612 di Berna. Figlio di Sylvester, sellaio, e di Margret Wanger. 1) (1610) Apollonia Nigidius, figlia di Peter, professore di etica a Marburgo; 2) (1616) Johanna Gruner, figlia di Samuel, pastore rif. a Seengen; 3) (ca. 1627) Verena Freudenreich, vedova Bucher; 4) Elisabeth Hermann, vedova Furer. Studiò a Berna, Herborn (1605-06) e Marburgo (1607-09) e viaggiò in Olanda e in Francia, soggiornando a Parigi. Nel 1610 conseguì il dottorato in teol. a Marburgo e fu pastore rif. a Seedorf (BE). Diacono presso la collegiata di Berna e professore di filosofia (1612), fu rettore dell'Acc. di Berna e nuovamente diacono della collegiata (1617), di cui divenne pastore nel 1625. Nel 1618 fu inviato di Berna al sinodo di Dordrecht. Fu il primo teologo bernese a sostenere la logica di Pietro Ramo, su cui scrisse un manuale (Idea methodica [...], 1617). Tra il 1620 e il 1640 aiutò predicatori espulsi dall'Alsazia e dal Palatinato a trovare impiego nella regione di Berna, nell'Argovia e nel Vaud.

Riferimenti bibliografici

  • F. Trechsel, «Dr. Marx Rütimeyer», in BTb, 1868, 148-237
  • W. Merz, Wappenbuch der Stadt Aarau, 1917, 227 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 14.2.1580 ✝︎ 10.1.1647