de fr it

HermannSchenk

5.3.1653 (Christoph) Costanza, 17.2.1706 San Gallo, catt., di Costanza. Professò i voti nell'abbazia benedettina di San Gallo (1671) e venne ordinato sacerdote (1677). Fu vicearchivista (1678), poi bibliotecario (dal 1680), con interruzioni dovute a incarichi amministrativi e pastorali. Nel 1683 accolse Jean Mabillon con cui mantenne un rapporto epistolare e al quale dedicò la sua storia degli abati di San Gallo (Abtsgeschichte von St. Gallen, 1681). Attivo come insegnante nella scuola conventuale (dal 1684), poi divenne segr. dell'abate Celestino Sfondrati (1687) che accompagnò a Roma (1696). Per ordine dell'abate, S. fu costretto a rinunciare alla proposta di diventare bibliotecario imperiale a Vienna. Tradusse opere sacre franc. e spagnole in ted. e in lat., redasse estratti di documenti storici e allestì un catalogo dei manoscritti della biblioteca dell'abbazia prima del 1700. Fu inoltre autore (1681) di una continuazione delle Historiae rerum S. Galli che comprende il periodo dal 1442 al 1630.

Riferimenti bibliografici

  • R. Henggeler, Professbuch der fürstl. Benediktinerabtei der heiligen Gallus und Otmar zu St. Gallen, 1929, 339 sg.
  • G. Heer, Johannes Mabillon und die Schweizer Benediktiner, 1938, spec. 158-169
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF