de fr it

Johann Chrysostomus Schenk vonKastel

ca. 1581 (Jakob Albert) Oberbüren, 25.11.1634 Delémont, catt., di Oberbüren. Figlio di Hans Albrecht, balivo (Obervogt), e di Anna Barbara von Breitenlandenberg. Allievo del collegio dei gesuiti di Porrentruy, nel 1601 entrò nell'ordine dei cappuccini a Rheinfelden, dove fu predicatore, maestro dei novizi e dal 1619 al 1622 guardiano, carica che ricoprì anche a Svitto (1622-23) e Delémont (1634). La sua esperienza decennale nell'istruzione dei novizi confluì nell'opera Exercitia spiritualia [...] (1683), che ancora oggi influenza la vita spirituale dei cappuccini sviz. Alla devozione di K. per Gesù bambino risale il culto della statuetta di Cristo conservata presso il convento di S. Maria di Loreto a Salisburgo.

Riferimenti bibliografici

  • Archivio della provincia dei cappuccini sviz., Lucerna
  • HS, V/2
  • A. Rotzetter, «Zur Gebetsmethode des J. C. Schenk von Castell», in Fidelis, 68, 1981, 37-59
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ ca. 1581 ✝︎ 25.11.1634