de fr it

Friedrich SamuelSchmidt

Ritratto dell'erudito bernese. Acquaforte incollata all'interno della copertina di un esemplare del suo Recueil d'antiquités del 1771 (AVENTICUM - Site et Musée romains d'Avenches).
Ritratto dell'erudito bernese. Acquaforte incollata all'interno della copertina di un esemplare del suo Recueil d'antiquités del 1771 (AVENTICUM - Site et Musée romains d'Avenches).

27.1.1737 Berna, 11.3.1796 Francoforte sul Meno, rif., di Berna, dal 1762 di Basilea. Figlio di Samuel, direttore di una scuola a Berna. (1769) Sophie Sybille von Syverts. Dopo lo studio della teol. a Berna si dedicò all'archeologia, in particolare all'egittologia, che aveva praticato dalla gioventù. Fra il 1757 e il 1764 fu più volte insignito di premi dall'Académie des inscriptions et belles-lettres di Parigi, dove soggiornò nel 1758-59 per motivi di studio. Nel 1762 divenne professore straordinario di antichità all'Univ. di Basilea e nel 1764 direttore della biblioteca pubblica e del gabinetto delle monete e dei reperti naturalistici del margraviato del Baden-Durlach a Karlsruhe. In veste di diplomatico del margraviato nel 1769 giunse a Francoforte, dove ottenne diverse onorificenze e cariche nonché il titolo di barone dell'Impero nel 1790.

Riferimenti bibliografici

  • Recueil d'antiquités trouvées à Avenches, à Culm et en d'autres lieux de la Suisse, 1760
  • H. Dübi, «Zwei vergessene Berner Gelehrte aus dem 18. Jahrhundert», in Neujahrsblatt der Literarischen Gesellschaft Bern, 1893, 3-40
  • Matrikel Basel, 5, 272
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 27.1.1737 ✝︎ 11.3.1796