de fr it

Scuola diLosanna

Grazie alla lungimiranza dell'Acc. (poi Univ.) di Losanna, che attribuì la cattedra di economia politica della facoltà di diritto prima a Léon Walras (1870) e in seguito a Vilfredo Pareto (1893), il capoluogo vodese divenne uno dei luoghi di nascita della teoria economica (Scienze economiche) e della Sociologia moderne. Pioniere dell'approccio marginalista nella determinazione dei prezzi relativi, Walras pose le basi di tutta l'analisi economica moderna con la sua teoria dell'equilibrio economico generale. Utilizzando per la prima volta in modo sistematico il calcolo matematico, sviluppò un modello ideale di economia concorrenziale che riguardava non solo beni e servizi, ma che comprendeva anche una teoria della formazione del capitale, del credito e della moneta. Con l'ausilio di un sistema di equazioni simultanee definì, pur senza risolverli, i tre grandi problemi classici dell'esistenza, dell'unicità e della stabilità di un vettore dei prezzi in grado di garantire l'equilibrio fra l'offerta e la domanda in tutti i mercati. Pareto proseguì le sue ricerche in quattro direzioni principali: la teoria del consumatore (basata sul concetto di utilità ordinale anziché cardinale), l'introduzione della variabilità dei fattori di produzione, la teoria del benessere e, in modo più generale, l'applicazione della teoria dell'equilibrio generale allo studio dell'insieme dei fenomeni sociali. Walras e Pareto non diedero subito avvio a una scuola di pensiero (nell'immediato, l'unico allievo fu Pasquale Boninsegni, a Losanna dal 1903); dagli anni 1940-50, tuttavia, il pensiero economico moderno rappresenta in sostanza uno sviluppo delle teorie della scuola di Losanna. I due studiosi non si dedicarono comunque solo all'economia. Walras perseguì un ideale di giustizia, tentando di risolvere la Questione sociale tramite una distinzione coerente tra i concetti di economia pura, economia applicata ed economia sociale da lui formulati. Poco dopo il 1900 anche Pareto estese il suo campo di indagine al di là della teoria economica e dell'economia applicata, divenendo uno dei fondatori della sociologia moderna (Elite).

Riferimenti bibliografici

  • G. Busino, P. Bridel, L'Ecole de Lausanne de Léon Walras à Pasquale Boninsegni, 1987