de fr it

Agenzia internazionale per l'energia (AIE)

Org. intern. autonoma fondata nel 1974 a Parigi da 16 Paesi importatori di petrolio e membri dell'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE) in reazione alla crisi petrolifera causata dalla riduzione delle esportazioni di greggio decisa dall'Org. dei Paesi esportatori di petrolio. Scopo dell'org. è assicurare l'approvvigionamento energetico in situazioni di crisi, limitando la domanda e introducendo contingentamenti. Quando nel 1980 l'Iran diminuì le forniture di petrolio, una conferenza dei ministri dell'AIE fissò obiettivi nazionali per le quantità di petrolio importabili; in questa occasione altri quattro Paesi aderirono all'org. Dagli anni '80, da quando cioè l'offerta di greggio è tornata in eccesso, l'AIE si occupa anche di questioni ecologiche (riscaldamento del clima terrestre, sicurezza dell'energia nucleare). La Svizzera fa parte dei Paesi fondatori (con la riserva della neutralità). Il Consiglio fed., che ogni anno dedica all'AIE una voce del suo rapporto sull'economia estera, per motivi di opportunità politica accoglie di rado i contingentamenti previsti dall'org., preferendo garantire l'approvvigionamento tramite la creazione di riserve petrolifere (depositi).