de fr it

Maximilian Augustinus Christoph vonRodt

10.12.1717 Kehl (Baden, D), 17.1.1800 Meersburg, catt., di Meersburg. Figlio di Franz Christoph Joseph, comandante dell'artiglieria (Feldzeugmeister) dell'esercito imperiale, signore di Orsenhausen, e di Maria Theresia von Sickingen. Fratello di Franz Konrad Kasimir Ignaz (->). Studiò a Friburgo in Brisgovia e a Siena. Canonico del capitolo cattedrale di Costanza (1733), fu vicepres. del Consiglio ecclesiastico (1767) e venne consacrato nel 1771 ad Augusta. Decano del capitolo cattedrale di Augusta (1770-75), fu eletto vescovo di Costanza nel 1775. R. compose liti con i maggiori conventi della diocesi riguardanti l'esenzione attraverso la stipulazione di contratti, ad esempio nel 1780 con Salem e nel 1781 con Einsiedeln. Dopo avere introdotto il catechismo sotto l'imperatore Giuseppe II, dimostrò la fedeltà all'Impero, gravata da tale atto, durante le guerre rivoluzionarie concedendo un credito all'imperatore Leopoldo II. Durante il suo mandato si individuano i primi segnali dell'Illuminismo (tra l'altro regolamentazione degli esorcismi e del culto delle reliquie). Accanto all'assistenza ai poveri nella sua diocesi, R. si dedicò alla collezione di reperti di storia naturale.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/2, 459-463
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 10.12.1717 ✝︎ 17.1.1800