de fr it

Interventi federali

In determinate circostanze, la Conf. può applicare misure coercitive in luogo delle autorità di un cant. (intervento fed. in senso proprio) oppure imporle a un cant. (esecuzione fed.).

Intervento federale

Derivato dalle promesse di aiuto reciproco previste nella vecchia Conf. e nel diritto delle genti, l'intervento fed. è una procedura di "quasi tutela" della Conf. che prevede l'intervento in un cant. al fine di mantenere l'ordine pubblico e proteggere le autorità cant. costituite (art. 52 della Costituzione fed.): nonostante la ripartizione federalistica delle competenze, l'esercizio del potere statale passa quindi temporaneamente dal cant. alla Conf. La decisione in materia è, in linea di massima, di competenza dell'Assemblea fed.; in casi urgenti l'intervento può venire disposto dal governo e autorizzato a posteriori dalle Camere. In genere il Consiglio fed. nomina un commissario civile con il compito di indagare, mediare, redigere un rapporto e ricorrere eventualmente all'impiego dell'esercito. Dei dieci interventi finora registrati, nove ebbero luogo nel XIX sec. (di cui sei riconducibili allo scarso senso democratico dei partiti nei contesti elettorali dell'epoca); se si eccettuano tre casi, le imputazioni legali connesse con gli interventi fed. si risolsero con amnistie. Per motivi di ordine politico e psicologico, le spese furono quasi sempre assunte dalla Conf.; solo quelle legate alla rivolta della Tonhalle (1871) vennero addebitate al cant. Zurigo. L'ultimo intervento fed. fu eseguito a Ginevra nel 1932 (Servizio d'ordine dell'esercito).

I dieci interventi federali

AnnoCantoneAvvenimentoCommissari federali
1855TIPronunciamento (lotte tra radicali e conservatori)Emmanuel Bourgeois, ex Consigliere nazionale
1856NEAffare di NeuchâtelConstant Fornerod e Friedrich Frey-Herosé, Consiglieri federali
1864GELotte di partito dopo un'elezione del Consiglio di StatoConstant Fornerod, Consigliere federale, Louis Barman, colonnello, Emil Welti, Consigliere di stato e futuro Consigliere federale
1870TIConflitto sulla scelta del capoluogo cantonaleHans Rudolf Hess, colonnello, Karl Karrer, Consigliere nazionale, Edouard Burnand, colonnello
1871ZHRivolta della TonhalleJoachim Heer, Consigliere nazionale e futuro Consigliere federale
1875URSciopero dei minatori del San GottardoHans Hold, colonnello
1876TILotte tra radicali e conservatori a StabioSimeon Bavier, Consigliere nazionale e futuro Consigliere federale
1889TILotte di partito in occasione delle elezioni del Gran ConsiglioEugène Borel, ex Consigliere federale
1890TIRivoluzione di settembre (radicali e conservatori)Arnold Künzli, colonnello
1932GESparatoria di Ginevranessuna designazione
I dieci interventi federali -  Autore

Esecuzione federale

Diversamente dall'intervento, l'esecuzione fed. è un provvedimento coercitivo adottato nei confronti di un cant. che non rispetti i propri obblighi verso la Conf. Anche in questo caso la decisione al riguardo è di competenza dell'Assemblea fed., mentre l'attuazione spetta al governo (art. 173 e 186 della Costituzione fed.); prima di procedere, la Conf. deve presentare un'ingiunzione. Le misure applicabili sono la cosiddetta esecuzione sostitutiva (la Conf. adempie un obbligo del cant. insolvente a spese di quest'ultimo), la sospensione di sovvenzioni e, come ultima ratio, l'intervento dell'esercito. Da quando esiste l'odierno Stato fed., tuttavia, un'esecuzione fed. con l'impiego dell'esercito non è mai avvenuta: nel 1884 nel contesto delle elezioni per il Consiglio nazionale il Ticino adottò misure contrarie al diritto fed., ma la minaccia di un invio di truppe da parte della Conf. indusse il cant. a modificare la sua linea politica.

Riferimenti bibliografici

  • C. Hilty, «Die eidgenössischen Interventionen», in Politisches Jahrbuch der Schweizerischen Eidgenossenschaft, 6, 1891, 1-71
  • J.-L. Vez, Le pouvoir de disposer des moyens stratégiques dans la défense générale, 1985
  • B. Schelbert, Die rechtliche Bewältigung ausserordentlicher Lagen im Bund, 1986
  • U. Häfelin, W. Haller, Schweizerisches Bundesstaatsrecht, 20015, 347-349