de fr it

Zivilgemeinde

Forma di com. diffusa spec. nel cant. Zurigo. Durante la Repubblica elvetica, le antiche comunità di villaggio si divisero in corporazioni di diritto privato e in Zivilgemeinden di diritto pubblico, fino al 1831 denominate semplicemente com. o anche com. patriziali. Nell'ambito dei com. risp. delle municipalità di nuova costituzione, che si limitavano ai compiti legati al loro ruolo istituzionale, le Zivilgemeinden si occupavano di tutte le questioni materiali (tra cui catasto, viabilità, corsi d'acqua, incendi). A metà del XIX sec. se ne contavano ca. 420 nel cant. Zurigo. L'industrializzazione e le sue infrastrutture superarono i vecchi confini tra villaggi e parallelamente un numero sempre maggiore di competenze materiali passò ai com. politici, come stabilito per esempio dalla legge sui com. del 1875. Le Zivilgemeinden scesero così a meno di 300 entro il 1894. La legge sui com. del 1926 ne vietò la costituzione di nuove. La nuova Costituzione cant. del 2006 ha imposto lo scioglimento della ventina di Zivilgemeinden ancora esistenti entro il 2009.

Riferimenti bibliografici

  • NZZ, 1.7.2009

Suggerimento di citazione

Sigg, Otto: "Zivilgemeinde", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 25.01.2015(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/026444/2015-01-25/, consultato il 28.10.2020.