de fr it

Pace diVervins

Con la pace di Vervins, firmata il 2.5.1598 da Spagna e Savoia da un lato e dalla Francia dall'altro, si concluse la guerra tra il re di Spagna Filippo II e il sovrano franc. Enrico IV. La pace riprese in larga parte le disposizioni dei trattati di Cateau-Cambrésis del 1559. Con la rinuncia della Spagna a tutte le pretese territoriali nei confronti della corona franc. e il conseguente sgombero dei territori occupati, tra le due monarchie si avviò una breve fase di coesistenza. I cant. conf. e i loro alleati furono inclusi nel trattato, ma in un primo tempo Ginevra non fu menz. esplicitamente su richiesta della Spagna. L'accordo, concluso in un momento di grande esaurimento delle truppe, si rivelò di natura instabile. Negli anni seguenti la Conf. divenne il teatro principale dello scontro tra Spagna e Francia, temporaneamente condotto con mezzi diplomatici. La pace di Vervins fu importante soprattutto per Ginevra, poiché la città, dopo il fallito tentativo di occupazione savoiarda del 1602 (Escalade), fu integrata a posteriori nel trattato del 1598 nel quadro della pace di Saint-Julien stipulata con la Savoia nel 1603.

Riferimenti bibliografici

  • A. E. Imhof, Der Friede von Vervins 1598, 1966
  • C. Vidal, F. Pilleboue (a cura di), La paix de Vervins, 1598, 1998
  • J.-F. Labourdette et al. (a cura di), Le traité de Vervins, 2000