de fr it

Maria LidwinaDulliker

21.8.1608 Lucerna, 11.1.1674 Eschenbach (LU), catt., di Lucerna. Figlia di Moritz, membro del Piccolo Consiglio, e di Beatrix Segesser. Sorella di Anna Maria (->) e di Ulrich (->). Nel 1624 professò i voti nel monastero delle cistercensi di Eschenbach e nel 1647 fu nominata badessa. D. diresse il monastero al culmine e fino alla conclusione del cosiddetto affare dei confessori, attraverso il quale per un ventennio si cercò di stabilire quali padri confessori fossero competenti per il monastero. In tale occasione fu sostenuta dal fratello Ulrich. Nonostante tutti gli sforzi, l'abbazia fu distaccata dall'ordine dei cistercensi e sottoposta direttamente alla Santa Sede. Nel 1652 D. acquisì le reliquie di S. Simforosa. In seguito alla guerra dei contadini, nel 1656 fece voto di compiere annualmente il pellegrinaggio del convento ad Einsiedeln. Nei pressi della Reuss fece costruire la cappella di S. Caterina con la tomba del fondatore del monastero.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/3, 614, 625 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Magdalena Dulliker (nome alla nascita)
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 21.8.1608 ✝︎ 11.1.1674

Suggerimento di citazione

Kottmann, Anton: "Dulliker, Maria Lidwina", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.07.2004(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/026497/2004-07-21/, consultato il 19.04.2021.