de fr it

Maria JosephaMüller

28.2.1748 (Maria Anna Verena) Altenburg presso Rheinau (Baden, D), 22.12.1820 presso Pannonhalma (Ungheria), catt., probabilmente di Altenburg. Figlia di Josef Dominik e di Maria Anna Rüeger. Dopo un soggiorno nel convento di Fahr (1764), professò i voti nel convento di In der Au presso Einsiedeln (1766), dove fu madre superiora dal 1771. Sotto la sua guida, vennero restaurati gli edifici conventuali e la chiesa, dotata tra l'altro di un nuovo organo. Fu definito lo statuto giur. dei beni immobili, una parte dei quali venne ceduta in affitto. La realizzazione di ricami artistici (paramenti) e l'incastonatura di reliquie costituirono nuove fonti di reddito per il convento. Sul modello del convento di Glattburg, M. introdusse a In der Au l'Adorazione perpetua. Attorno al 1786 accolse Aloisia Hasler, titolare di una prebenda, provocando gravi dissensi in seno alla congregazione. Nel 1798 le religiose fuggirono di fronte alle truppe franc.; M. si rifugiò nel convento di Amtenhausen (Baden). Dopo un breve ritorno a In der Au, nel 1799 dovette nuovamente scappare. Si stabilì definitivamente in Ungheria, nei pressi dell'abbazia di Pannonhalma, dove fu sepolta.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/1, 1726 sg.
  • M. R. Schmid, Frauenkloster in der Au bei Einsiedeln, 2005
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 28.2.1748 ✝︎ 22.12.1820
Classificazione
Religione (cattolicesimo)