de fr it

ChristophorusSchmid

23.12.1639 Costanza, 27.4.1708 nel convento di Ittingen (com. Warth-Weiningen), nel coro dei monaci della chiesa conventuale, catt., di Costanza. Figlio di Christoph, Consigliere, e di Barbara Sandholzer. Dopo aver professato i voti nella certosa di Würzburg (1662), fu procuratore a Buxheim (Svevia) e a Ilmbach (Prichsenstadt, Franconia). Procuratore (dal 1675) e priore (1685-1708) di Ittingen, fu anche convisitatore della provincia della Germania inferiore dell'ordine certosino (1686-93). A Ittingen commissionò opere di grande pregio: fece edificare una cappella per le reliquie, da poco acquisite, di S. Vittoria (santa delle catacombe), restaurare il priorato e le stanze per i visitatori e arredare i locali abitativi e la chiesa. Sotto la sua direzione vennero realizzati il pregevole stallo del coro dei monaci e la nuova zona dell'altare.

Riferimenti bibliografici

  • HS, III/4, 134
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 23.12.1639 ✝︎ 27.4.1708
Classificazione
Religione (cattolicesimo)

Suggerimento di citazione

Früh, Margrit: "Schmid, Christophorus", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 23.07.2010(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/026607/2010-07-23/, consultato il 18.10.2021.