de fr it

FerdinandNigg

27.11.1865 Vaduz (FL), 10.5.1949 Vaduz, catt., di Balzers (FL). Figlio di Ferdinand, mugnaio, e di Anna Rheinberger. Celibe. Negli anni 1882-86 seguì un apprendistato di litografo, disegnatore tecnico e nel campo dell'autografia presso la Orell Füssli a Zurigo, frequentando nel contempo, come uditore, i corsi della scuola di arti applicate. Dopo aver lavorato come litografo presso la Orell Füssli (1886-95), si perfezionò a Monaco e Augusta (fino al 1898) e fu attivo come grafico e pittore a Berlino (fino al 1903); nel 1902 realizzò i primi arazzi. Fu docente (dal 1903) e professore (dal 1907) di decorazione libraria, artigianato librario e lavori tessili alla scuola di arti applicate e artigianato di Magdeburgo, come pure docente presso la scuola di arti applicate e artigianato di Colonia (1912-31), dove tenne il primo corso sulle tecniche dei paramenti in Germania. Al più tardi dal 1903 collaborò con gli iniziatori del Werkbund ted. (Hermann Muthesius, Peter Jessen, Peter Behrens). Dopo il pensionamento, si trasferì a Vaduz. Le sue opere, improntate alle tecniche tessili e ispirate prevalentemente a motivi religiosi, rivelano chiare ascendenze espressioniste.

Riferimenti bibliografici

  • E. Kliemand, F. Nigg, 1985
  • DBAS, 783
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 27.11.1865 ✝︎ 10.5.1949

Suggerimento di citazione

Wanger, Harald: "Nigg, Ferdinand", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 06.08.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027016/2009-08-06/, consultato il 26.10.2020.