de fr it

MaxBüdinger

1.4.1828 Kassel (Assia), 22.2.1902 Vienna, isr., poi rif., cittadino ted. Figlio di un insegnante; sua madre, rimasta presto vedova, lavorò come istitutrice per ragazze. Studiò storia a Marburgo e Berlino con Leopold von Ranke, laureandosi a Marburgo nel 1851; ricercatore a Vienna, lavorò sugli atti delle Diete imperiali per conto della commissione storica presieduta da von Ranke. Dal 1861 fu ordinario di storia generale all'Univ. di Zurigo, dal 1872 in quella di Vienna; storico universale e di vasti interessi, si occupò spec. del ME ma anche dell'antichità e dei primi sec. dell'epoca moderna. Fu figura importante spec. come docente: fondatore dei seminari storici zurighesi, ebbe tra i suoi allievi tra gli altri Karl Dändliker, Johannes Dierauer, Emil Egli, Gerold Meyer von Knonau e Wilhelm Oechsli.

Riferimenti bibliografici

  • B. Müller-Hülsenbusch, M. Büdinger, ein Universalhistoriker aus Rankes Schule, 1964
  • B. Müller-Hülsenbusch, «Der Parnass liegt nicht in den Schweizer Alpen...», in ZTb, 85, 1965, 97-117
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.4.1828 ✝︎ 22.2.1902

Suggerimento di citazione

Stadler, Peter: "Büdinger, Max", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.03.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027025/2011-03-16/, consultato il 05.12.2021.