de fr it

Morandini

Fam. di gestori di sale cinematografiche, originaria di Verona. I fratelli Arturo, Attilio, Giovanni e Giulio si stabilirono dopo il 1900 a Lucerna, lavorando dapprima quali operai di fabbrica e svolgendo lavori occasionali. In seguito, Giovanni divenne fotografo ritrattista e diresse un cinema itinerante, mentre Giulio fu attivo come trapezista. I fratelli M. ebbero contatti con la scena cinematografica franc. e verso il 1908 inaugurarono il primo cinematografo di Lucerna, il Fédéral (dal 1909 Pathé), in esercizio fino al 1913. Gestirono inoltre il cinema Central (1911-19), organizzarono proiezioni di luci sul Gütsch (1915-16) e diressero le sale Moderne (1920-29, ex Victoria) e Flora (1938-44); Giovanni assunse l'incarico di direttore. Nel 1932 costruirono il grande cinema Capitol (titolari 1932-36, gestori 1944-51). Fino alla fine degli anni 1940-50 i M. furono i principali gestori di sale cinematografiche a Lucerna. Nel decennio successivo rilevarono anche la sala Helvetia a Brunnen. Arturo e suo figlio diressero inoltre un cinema itinerante in Ticino (1930 ca.) e più tardi furono proprietari di una sala cinematografica a Mendrisio.

Riferimenti bibliografici

  • F. Bucher, Geschichte der Luzerner Kinos, 1971

Suggerimento di citazione

Hörsch, Waltraud: "Morandini", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.01.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/027144/2009-01-07/, consultato il 27.11.2020.