de fr it

GrytzkoMascioni

1.12.1936 Villa di Tirano (Valtellina), 12.9.2003 Nizza, catt., di Brusio. Figlio di Diego, commerciante, e di Maria Antonietta de Meo. 1) (1961) Ernestina Pedretti, traduttrice; 2) (2003) Angela Buogo. Dopo la scuola secondaria a Sondrio, studiò lettere e diritto a Milano. Dal 1961 al 1991 fu redattore, produttore e autore presso la Televisione sviz. di lingua it. e, per un certo periodo, direttore di Gazzetta Ticinese. In seguito diresse l'Ist. di cultura it. a Zagabria (1992-96). Pres. dell'Ass. degli scrittori della Svizzera it. (1980-87) e del PEN Club della Svizzera it. e retorom., fu autore di opere in prosa (La notte di Apollo, 1990; Puck, 1996), saggi (Lo specchio greco, 1980; Saffo di Lesbo, 1981; La pelle di Socrate, 1991) e raccolte di poesie (Poesia, 1952-82, 1984; Angstbar, 2003). Buona parte dell'opera di M. è dedicata all'esplorazione del mondo greco, da cui prese spunto per una ricerca culturale ed esistenziale espressa sotto forma di appunti diaristici in una lingua colta e spesso di maniera. Fu insignito del premio culturale del cant. Grigioni (1985) e del gran premio della Fondazione Schiller sviz. (2000).

Riferimenti bibliografici

  • Giornale del Popolo, 16.9.2003
  • Le Temps, 17.9.2003
  • QGI, 2004, 9-32 e 116-133; 2007, 373-462
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.12.1936 ✝︎ 12.9.2003